La prima piattaforma del vero “Made in Italy” in Polonia e Germania.


PUNTOIT - Chi siamo?

Il Made in Italy è sinonimo in tutto il mondo di stile, raffinatezza e qualità. La moda, l’arte, la tradizione eno-gastronomica e lo stile di vita hanno reso l’Italia un paese autorevole, credibile e imitato in tutto il mondo per il gusto del buon vivere. L’italianità è per molti popoli stranieri un valore da perseguire pur mantenendo le proprie tradizioni. Il programma che vi presentiamo poggia le sue radici sulle potenzialità del Made in Italy e dell’italianità. Made in Italy è sinonimo di raffinatezza, cura del dettaglio, design sofisticato, arte, cultura, moda, turismo, prodotti alimentari come vino, pasta, caffè ecc.

Abbiamo realizzato una piattaforma per la vendita on-line dell’eccellenza che il “paese Italia”può offrire, senza alcuna limitazione, inizialmente sul mercato polacco e Tedesco, per poi ampliare l’offerta a tutta l’Europa e anche oltre. Vogliamo offrire l'occasione alle aziende produttrici, di tutto il territorio italiano, di entrare nel mercato estero, conquistarne principalmente la classe media e medio-alta e tornare a fare affari.

Non solo, anche il turismo, le città, le coste, le montagne e il patrimonio storico/artistico trovano spazio sulla piattaforma che opera a 360° sulla realtà italiana. Nell’ambito dello sviluppo della piattaforma, abbiamo deciso di dare uno spazio a tutte le Regioni, Comuni e province italiane (istituzioni) per la loro promozione turistica e non solo, in forma del tutto gratuita.


Mondo e Mercati - Il made in Italy in Polonia



In dieci anni, dall'allargamento dell'Unione Europea ad est ad oggi, le esportazioni italiane verso la Polonia sono raddoppiate. Da destinazione "cenerentola" per il nostro export, Varsavia è diventata ora l'undicesimo mercato di sbocco, con una forte crescita negli ultimi anni in particolare nel settore dei macchinari.

Quali sono le opportunità nel paese? E quali le difficoltà da superare?

In studio, insieme a Luca Orlando, ne discutono Marco Calcagni, imprenditore della meccanica con una quota rilevante di export in Polonia e presidente di Acimga e Attilio Geroni, caporedattore della redazione esteri del Sole 24 Ore.